Fondo di solidarietà per le vittime dell’estorsione e dell’usura

La risposta possibile è rivolgersi con fiducia alle istituzioni accedendo al Fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive e dell’usura istituito con D.P.R. 455/99, che consente di ottenere un finanziamento e/o un risarcimento in grado di risollevare le sorti dell’azienda.

 

Laddove ricorrano i necessari presupposti,lo Studio coadiuva anche nella fase di presentazione della domanda di accesso al Fondo di solidarietà (al fine di ottenere un ristoro da parte dello Stato per i danni subiti) e per la sospensione delle procedure esecutive eventualmente in atto.

 

Il Fondo di solidarietà prevede diversi benefici. Nel caso di estorsione, prevede un’elargizione pecuniaria, senza obbligo di restituzione, in favore delle vittime, a titolo di contributo al ristoro del danno patrimoniale subito.

Pertanto, chi ha subito, per essersi opposto agli estorsori, danni alla persona o alla propria impresa può ricevere un'elargizione che gli consenta di riprendere l'attività.

 

Nel caso dell’usura, invece, il Fondo riconosce alle vittime l’accesso ad un mutuo, decennale a interessi zero, per il rilancio della propria attività e il reinserimento nel sistema economico legale.